– Che ore sono?

– Sono le sei.

LE ORE

In lingua italiana, per chiedere l’ora si può usare sia il singolare (che ora è?) sia il plurale (che ore sono?).

Per dire l’ora in genere si usa il plurale.

Per esempio:

sono le otto,

sono le sei.

Si usa il singolare solo in tre casi:

è l’una, è mezzogiorno,

è mezzanotte.

MWZZOIORNO è mezzogiorno.

I MINUTI

I minuti vanno indicati dopo l’ora: sono le due e cinque, sono le nove e venti.

Quando i minuti sono 15 si può dire: sono le nove e un quarto.

Quando i minuti sono 30, si può dire: sono le dieci e mezzo, oppure sono le dieci e mezza.

Quando i minuti arrivano a 40, è possibile dire:

sono le sei e quaranta,

oppure indicare quanti minuti mancano all’ora successiva:

sono le dieci meno venti.

Esempio:

sono le undici e cinquantacinque

oppure

sono le undici meno cinque.

Quando i minuti sono 45 è possibile dire:

sono le sei e quarantacinque,

oppure

sono le sei e tre quarti,

oppure

sono le sette meno un quarto.

 importante

Bisogna sempre mettere l’articolo determinativo prima del numero che indica l’ora: sono le otto, sono le sei.

Per indicare le ore del pomeriggio è possibile continuare la numerazione dopo le dodici (12:00) per evitare equivoci.

Per esempio:

sono le undici,

sono le quindici, ecc.

 

L’articolo è sempre femminile e plurale in quanto si riferisce alle ore, tranne in un caso:

è l’una.

In questo esempio l’articolo è femminile ma singolare.

Con mezzogiorno e mezzanotte non si usa l’articolo:

è mezzogiorno,

è mezzanotte.


Esercizio

Scegli la risposta corretta

Welcome to your CHE ORE SONO?

Name Email
Che ore ____?

Sono le sei.
Che ora ____?

è mezzogiorno.
Che ore ____?

Sono le sei.
___ l'una.
_____ le tre.

 

 

Optimization WordPress Plugins & Solutions by W3 EDGE
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.