fbpx

DIALOGO 1 (formale)

Maria: Buongiorno, mi scusi, per andare in piazza Maggiore?

Passante: Vada sempre dritto per via Ariosto fino al secondo semaforo. All’incrocio con via Roma giri a sinistra e continui sempre dritto, in fondo alla via sulla destra c’è una grande fontana e dietro alla fontana c’è la piazza.

Maria: È molto lontana?

Passante: No, sono circa dieci minuti a piedi.

Maria: Grazie e arrivederci.

Passante: Arrivederci.

 

DIALOGO 2 (informale)

Avina: Ciao, scusa, puoi indicarmi il supermercato più vicino?

Passante: Certo, vai dritta fino al secondo incrocio e poi gira a destra su un grande viale, circa a metà del viale sulla sinistra trovi una strada abbastanza stretta, alla fine di questo vicolo, sulla sinistra, trovi il supermercato.

Avina: Ti ringrazio molto! Ciao.

Passante: Di niente, ciao.

 


CHIEDERE INFORMAZIONI…

Per chiedere informazioni a qualcuno usiamo sempre il CONDIZIONALE:

-Scusi, vorrei sapere dove si trova l’ufficio postale ⇒ VOLERE SAPERE

-Scusa, potresti indicarmi la farmacia più vicina? ⇒ INDICARE

-Scusi, potrebbe indicarmi la strada per andare in Piazza Vienna? ⇒ INDICARE LA STRADA

-Scusa, per andare all’Università? ⇒ PER ANDARE


DARE INFORMAZIONI…

Per dare informazioni e indicare la strada da percorrere usiamo:

IL CONGIUNTIVO IN SITUAZIONI FORMALI:

-Per andare all’università giri a destra e vada dritto per via Roma.

MA ANCHE L’INDICATIVO:

-Deve andare dritto e girare a sinistra.


Espressioni utili

ANDARE DRITTO \ PER⬆️

-Vada dritto per via Roma.

-Andate dritti e poi girate a destra.

ANDARE AVANTI \ PER⬆️

-Vada avanti per questa via, poi giri a sinistra.

CONTINUARE DRITTO \  PER ⬆️

-Continua sempre dritto per questa via.

GIRARE A DESTRA➡️

-Subito dopo la curva, giri  a destra.

GIRARE A SINISTRA⬅️

-Alla fine di via Mameli, giri a sinistra.

TORNARE INDIETRO⤵️

-Torna indietro e poi gira a sinistra.

 


Risultati immagini per il semaforo


 

ATTRAVERSARE 

ATTRAVERSARE LA STRADA:

Ho attraversato la strada

Hanno attraversato con il rosso (si intende con il semaforo rosso)

LE STRISCE PEDONALI:

Per attraversare la strada passa sulle strisce pedonali

PASSARE SULLE STRISCE PEDONALI \ ATTRAVERSARE LA STRADA PASSANDO SULLE STRISCE PEDONALI:

Mi raccomando, quando attraversi, passa sulle strisce pedonali.


Ci sono alcune parole che è importante conoscere per girare in città, vediamone alcune:

strada, via: tratto di terreno che permette di raggiungere più luoghi:

incrocio: punto di incontro di più strade.

largo: allargamento di una strada che forma uno spiazzo.

periferia: luogo lontano dal centro della città.

semaforo: apparecchio di segnalazione luminosa che serve a disciplinare il traffico.

fontana: costruzione ornamentale destinata a raccogliere e distribuire l’acqua.

viale: strada cittadina ampia e spesso con alberi.

corso: grande strada cittadina.

vicolo: strada piccola e stretta.

piazza: luogo a forma circolare o quadrata, spesso con antichi monumenti.

centro: luogo centrale della città con antichi monumenti


Altre espressioni utili…

ANDARE + IN

Andare in macchina

-Vado da Pietro in macchina

Andare in treno

-Andiamo a Venezia in treno

Andare in nave

-Andate a Roma in nave

Andare in aereo

-Andate in Sardegna in aereo?

ANDARE + A

Andare a piedi?‍

-Andiamo a casa di Paolo a piedi

CAMMINARE + A

Camminare a piedi ?‍

-Stiamo camminando a piedi

VENIRE + IN

Venire in macchina

-Venite in macchina o a piedi?

-Veniamo in macchina.

Venire in treno

-Veniamo in treno

Venire in nave

-Veniamo in nave

Venire in aereo

-Vengono in aereo

VENIRE + A

Venire a piedi

-Veniamo a piedi


La segnaletica stradale

Risultati immagini per segnaletica stradale con significato per i pedoni

Immagine correlata


 

Immagine correlata


Si può \ non si può

I cartelli stradali indicano ciò che possiamo e non che non possiamo nella strada.

In italiano per esprimere questo concetto usiamo la forma impersonale :

Risultati immagini per emoticon divieto di sorpasso Non si può sorpassare

-Fai attenzione qui non si può sorpassare.

Immagine correlataNon si può sostare

-Qui non si può sostare

Si passa-attraversa \ non si passa-attraversa

 

-Con il semaforo verde si passa;

-Con il semaforo rosso non si passa;

-Non si attraversa la strada con il semaforo rosso.

 

Essere vietato…

Per indicare i divieti, cioè quello che si può fare e quello che non si può fare, usiamo anche l’espressione ESSERE VIETATO:

ESSERE VIETATO + VERBO ALL’INFINITO

-è vietato passare con il semaforo rosso;

-è vietato portare i cani;

-è vietato sorpassare;

-è vietato sostare;

Possiamo anche trovare scritto, soprattutto nei cartelli:

ESSERE VIETATO + NOME

-è vietata la sosta;

-è vietato fumare;

VIETATO + VERBO

-vietato entrare;

-vietato passare;

-vietato fumare;


Leggi…

Poi cerca le parole di cui non capisci il significato

DIZIONARIO ONLINE

Ciao Maria,

scusami se ieri non ho risposto alla tua telefonata, ma ero in giro per Roma con mia madre a fare shopping. Proprio mentre ho ricevuto la tua telefonata in Via Sicilia è accaduto un incidente. Una signora ha attraversato la strada con il rosso ed è stata investita da una macchina che passava. Abbiamo subito chiamato il 118. Per fortuna l’impatto non è stato violento, la signora è stata soccorsa, medicata e portata in pronto soccorso per accertamenti. Possiamo vederci stasera per un caffè se vuoi.


Pratichiamo!

DARE E RICEVERE INFORMAZIONI

Name Email
ITALIANI: AUTOMOBILISTI INDISCIPLINATI

Milano - Non è certamente la disciplina uno dei punti di forza dell’automobilista italiano. “Indisciplinati e distratti”, così ci definisce infatti un’inchiesta dell’assicurazione online Direct Line in cui gli italiani al volante si sono autogiudicati per cercare di migliorare il proprio comportamento. Il comportamento ritenuto comunemente più pericoloso tra i nostri automobilisti è stata l’abitudine di inviare e leggere messaggi sul cellulare durante la guida: un vizio che può costare davvero molto caro e che è stato indicato dall’80% degli intervistati. Al secondo posto delle abitudini negative si trova invece quella di compiere sorpassi senza avere la giusta visuale della strada (evidenziata dal 76%) mentre al terzo quella di guidare dopo aver bevuto un bicchiere di troppo, sottolineato dal 74% dei partecipanti al sondaggio. Molto diffusi sono risultati essere anche comportamenti quali distrarsi distogliendo lo sguardo dalla strada (68%) e parlare al cellulare senza utilizzare l’auricolare (64%). La consapevolezza dei rischi che si corrono con simili comportamenti al volante dunque esiste, decisamente meno presente è l’attenzione concreta ad evitare simili e pericolosi atteggiamenti. Solamente il 35% degli automobilisti intervistati afferma di non aver mai praticato alcuna delle infrazioni ammesse come assai rischiose alla guida. L’infrazione più ammessa sembra così essere il superamento dei limiti di velocità, praticata dal 27%

degli intervistati, mentre il 20% confida al sondaggio di non mantenere le distanze di sicurezza. L’utilizzo dell’auricolare è invece sconosciuto al 19% del campione, il 12% si concede spesso una sigaretta quando è alla guida. Messaggi al cellulare e distrazioni che distolgono l’attenzione dalla strada sono il difetto del 22%, mentre mangiare qualcosa mentre si è al volante è il punto debole del 10% dei guidatori. Più attenzione emerge invece su altri comportamenti critici come i sorpassi azzardati e la guida dopo aver bevuto alcolici, indicati rispettivamente dal tre e dal quattro per cento degli intervistati. A livello di età i più inclini a distrarsi sembrano essere i giovani tra i diciotto e i ventiquattro anni, mentre gli over 45 si mostrano i più responsabili, dal momento che solo il 2% di loro afferma di mettersi alla guida dopo aver bevuto alcolici. L’indagine di Direct Line mette anche in evidenza i principali pericoli riscontrati dagli automobilisti quando guidano in città. Il fattore di rischio numero uno, per il 56%, è la cattiva abitudine di zigzagare nel traffico dei motorini, mentre più della metà degli intervistati riconosce negli automobilisti indisciplinati una concreta minaccia per chi guida (54%). Altri fattori evidenti di rischio sono i cambi di direzione non segnalati da parte dei ciclisti, comportamento che preoccupa il 38% degli intervistati, mentre ad impensierire un altro 48% degli italiani ci pensano le buche sull’asfalto. Nella top ten dei pericoli per chi guida in città troviamo anche il manto stradale bagnato (14%) e le insidie provocate dai binari del tram (7%). Solamente il 35% degli automobilisti afferma di non aver mai commesso infrazioni indicate come assai rischiose alla guida.

Adattato da "Il correriere.it"
La Direct Line è:
Una delle infrazioni più comuni in Italia è:

 

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.
Share This