fbpx

PROTASI

Se avessi tempo,

Si chiama protasi la frase che contiene l’ipotesi e che incomincia con le congiunzioni: se, qualora, nel caso che, a condizione che.

APODOSI

verrei volentieri.

Si chiama apodosi la frase che contiene la conseguenza.

CIAO!

In questa lezione impareremo ad usare il CONDIZIONALE dopo il CHE e dopo il SE.


IL CONDIZIONALE DOPO IL CHE

Abbiamo sempre detto che con i verbi: pensare, immaginare, credere + che, dobbiamo usare obbligatoriamente il congiuntivo.

In realtà con questi e altri verbi + che dobbiamo usare il CONGIUNTIVO, ma guarda attentamente questi esempi:

-Paolo pensa che saresti capace di mentirgli;

-Giuseppe immaginava che avrebbe mangiato con noi;

-Credo che sarebbe venuto anche lui.

In tutte queste frasi anche se abbiamo usato i verbi pensare, immaginare e credere + che, dopo il che abbiamo usato il condizionale, perché? Perché si tratta di frasi che presentano il fatto come possibile.

INDICATIVO: FATTO REALE O CERTO

-Paolo dice che gli hai mentito.

CONGIUNTIVO: il fatto non è reale, ma è UN’OPINIONE o UN’IPOTESI

-Paolo crede che tu gli abbia mentito.

CONDIZIONALE: il fatto è presentato come possibile

-Paolo pensa che saresti capace di mentirgli;

-Credo che faresti meglio ad andar via;

-Immagino che sarebbe venuto anche lui, non gli manca il coraggio.


INDICATIVO FUTURO E CONDIZIONALE PASSATO

molti dei verbi, aggettivi e nomi che richiedono il congiuntivo obbligatorio possono reggere l’indicativo futuro e reggono preferibilmente il condizionale passato se la frase introdotta da che indica un’azione proiettata nel futuro. In particolare si avrà l’indicativo futuro quando siamo in dipendenza di un tempo presente, invece usiamo il condizionale passato in dipendenza da un tempo passato:

-Penso che Giulia studierà;

-Pensavo che Giulia avrebbe studiato;

-Temo che mi tradirà;

-Temevo che mi avrebbe tradito;

-L’ipotesi più probabile è che l’insegnante arriverà in ritardo;

-L’ipotesi più probabile era che l’insegnante sarebbe arrivato in ritardo.


IL CONDIZIONALE DOPO IL “SE”

Dopo il SE possiamo usare il condizionale, ma si tratta di un SE non ipotetico:

-Lo usiamo con una frase dubitativa:

  • Non so se sarei capace di mentire;
  • Non sanno se avrebbero il coraggio di dirglielo;
  • Non sappiamo se accetterebbero la nostra condizione.

-Lo usiamo con una frase interrogativa indiretta:

  • Domandagli se avrebbe il coraggio di parlare con il capo;
  • Domandiamogli se riuscirebbe ad arrivare in orario.

 

SE + CONDIZIONALE = nelle interrogative indirette

Frasi che contengono verbi come CHIEDERE e DOMANDARE:

Mi chiedo se sarebbe capace di parlargli;

Si domandano se sarebbe in grado di prendere l’incarico;

Si chiede se sarebbe possibile entrare in anticipo.

 

SE + CONDIZIONALE = per esprimere un DUBBIO

NON + SAPERE + CONDIZIONALE

il fatto è presentato come un DUBBIO non come un’ipotesti (l’ipotesi è diversa):

Non so se sarei capace di affrontare la situazione;

Non sapevo se sarei andato in Italia.

SAPERE + CHE + CONDIZIONALE

So che lo farebbe;

So che ti aiuterebbe;

Sappiamo che gli piacerebbe.

LEGGI IL TESTO

“Chissà se lo farebbe…”

Conosco mio marito da una vita ma ultimamente mi sfuggono i suoi comportamenti e le sue intenzioni. Non so più che cosa fare. Ieri sera avrei voluto domandargli se avrebbe il coraggio di risposarmi un’altra volta, ma poi mi sono bloccata perché ho avuto paura della risposta che avrebbe potuto darmi. Dopo vent’anni di matrimonio ormai non usciamo più insieme, non parliamo più, siamo spenti e disinteressati. Chissà se mi risposerebbe, se andrebbe via di casa per rifarsi una vita da un’altra parte, chissà se riuscirebbe a vivere senza di me, domandarglielo? Adesso non è il momento, preferisco tenere per me tutti questi dubbi, semplicemente perché io starei volentieri con un altro uomo, ma sinceramente la mia vita è con lui.

LEGGI IL TESTO

“Sapevo che sarebbe diventato un uomo importante”

Il mio migliore amico è un ragazzo decisamente intelligente. Lui è sempre stato così e sapevo che sarebbe diventato un uomo importante. Fin da quando eravamo piccoli lui era il più bravo a scuola, il migliore a calcio e il più gettonato tra le donne. Ha fascino, carisma, simpatia da vendere. Sapevo che avrebbe sposato una donna fantastica, immaginavo che sarebbe diventato il direttore di un’azienda di successo e so che sarebbe capace di fare opere di beneficenza. Lui è un grande, lo è sempre stato e lo sarà

PRATICHIAMO!

 

ESERCIZIO 1

 

ESERCIZIO 2

SE E CHE + CONDIZIONALE

Name Email
SCEGLI LA RISPOSTA CORRETTA
SCEGLI LA RISPOSTA CORRETTA
SCEGLI LA RISPOSTA CORRETTA
SCEGLI LA RISPOSTA CORRETTA
SELEZIONA LA RISPOSTA CORRETTA
SELEZIONA LA RISPOSTA CORRETTA
Vorrei chiederle se sarebbe disposta a pagare.
SELEZIONA LA RISPOSTA CORRETTA
SELEZIONA LA RISPOSTA CORRETTA
SELEZIONA LA RISPOSTA CORRETTA

 ESERCIZIO 3

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.