fbpx

CIAO!

in questo articolo ci occuperemo dei verbi causativi


I verbi causativi sono quei verbi il cui soggetto causa l’azione

QUAL È LA DIFFERENZA TRA UN VERBO CAUSATIVO E UN VERBO NORMALE?

In una frase come Paolo mangia la mela, il soggetto Paolo compie l’azione mangia la mela.

In una frase come Paolo la lascia uscire da quella porta, il soggetto Paolo causa l’azione la lascia uscire da quella porta = causare significa = lasciare, fare in modo che accada, permettere.


Il soggetto permette/lascia che accada qualcosa

I verbi causativi, come fare e lasciare sono sempre accompagnati da un verbo all’infinito

FARE + ANDARE = FARE ANDARE

Qui di seguito alcuni esempi:

  1. fare andare: Luca non ha fatto andare il figlio alla festa di fine anno.
  2. lasciare uscire: non mi hanno fatto uscire dalla porta di sicurezza.
  3. fare accompagnare: mi sono fatto accompagnare da mio zio.
  4. lasciare decidere: mi hanno fatto decidere da sola.
  5. fare entrare: non mi hanno fatto entrare.
  6. lasciare andare: lasciami andare per favore!
  7. lasciare decidere: Non mi lascia mai decidere da sola.
  8. fare promettere: Le ho fatto promettere di non comportarsi mai più in quel modo.
  9. lasciare provare: Lasciami provare ancora un’altra volta.
  10. fare impazzire: Stamattina la professoressa mi ha fatto impazzire con i verbi causativi.  🙂

I verbi causativi si usano sempre insieme ad un pronome diretto

mi – ti – lo\la – ci – vi – li\le

Falla impazzire!

Falli andare, hanno bisogno di mangiare

N.B. il pronome si unisce al verbo, quando il verbo è all’imperativo.


I verbi causativi si usano sempre insieme ad un pronome indiretto

mi -ti –  gli\le – ci – vi – gli

Lasciagli provare questa esperienza

Falle capire che non sei uno stupido

N.B. il pronome si unisce al verbo, quando il verbo è all’imperativo.


Quando uso il pronome diretto? quando quello indiretto?

Guarda questi esempi:

Matteo vorrebbe andare a studiare a Napoli, ma sua madre Giulia non è per niente d’accordo. Mentre parla con suo marito Giuseppe, Giulia dice:

-Matteo non è in grado di vivere da solo.

Suo marito Giuseppe risponde:

-Lasciagli provare questa esperienza, vedrai che prima o poi imparerà.

Giulia risponde:

-Non sono sicura…

Giuseppe:

Lascialo provare, vedrai che andrà tutto bene.

Qual è la differenza tra:

Lascialo provare e lasciagli provare questa esperienza?

LASCIALO PROVARE = risponde alla domanda “chi?”

LASCIAGLI PROVARE = risponde alla domanda “a chi?”

Nella prima frase LO sostituisce un complemento diretto (chi?\che cosa?) = in questo caso CHI? MATTEO.

Nella seconda frase GLI risponde alla domanda (a chi?) = in questo caso A CHI? A MATTEO.

 


 

PRATICHIAMO!

SCRIVI 10 FRASI USANDO LE SEGUENTI ESPRESSIONI:

-fare mangiare

-fare scrivere

-fare capire

-fare bere

-fare leggere

-lasciare leggere

-lasciare scrivere

-lasciare capire

-lasciare mangiare

SCRIVI LE FRASI NEL TUO QUADERNO DI ITALIANO DURANTE LA TUA PROSSIMA LEZIONE SKYPE LE LEGGERAI E LE CORREGGERAI INSIEME ALLA TUA INSEGNANTE 😉

BUON LAVORO!

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.
Share This