fbpx

Ciao!

Anche in questa lezione impariamo qualcosa di nuovo: la preposizione DI.

Sei pronto?

Iniziamo!

SUGGERIMENTO: ascolta il podcast, leggi i contenuti della lezione, leggi il testo e fai gli esercizi. Sei qui per migliorare, imparare, ripassare… sfrutta al meglio questa opportunità! 😉

OBIETTIVO: imparare ad usare la preposizione giusta al momento giusto.


LABORATORIO DI ASCOLTO

“La preposizione DI”


Di

 

La preposizione semplice di  può apparire in diverse forme, vediamole qui di seguito:

 

  • Davanti a un articolo determinativo il, lo, la, i, gli, le, si fonde con l’articolo e da origine alle preposizioni articolate del,dellodelladeideglidelle:

 

Ho comprato delle zucchine

Vuoi del gelato?

Ho comprato della frutta.

 

Preposizione articolata Preposizione di Articolo determinativo
Del

Dello

Della

Dei

Degli

Delle

 

 

 

+ di =

 Il

Lo

La

I

Gli

Le

 

 

  • Davanti a parole che cominciano per vocale normalmente si elide ➜ (si toglie la i e si mette l’apostrofo)

d’istinto, d’inverno, d’estate

 

La preposizione di, svolge due funzioni fondamentali:

 

  • Unisce due elementi della stessa frase ➜ introducendo diversi tipi di complementi indiretti:
  • Rivestimento di legno ➜  complemento di materia
  • Mi sento pieno di gioia ➜  complemento di abbondanza
  • Mi hanno svuotato di ogni energia ➜  complemento di privazione
  • L’arrivo del treno ➜  complemento di specificazione
  • La città di Roma  ➜ complemento di denominazione
  • Hanno trovato il colpevole del reato ➜ complemento di colpa
  • Mi hanno fatto una multa di trecento euro ➜  complemento di pena
  • È di Padova ➜ complemento di origine o provenienza
  • Parliamo un po’di te ➜ complemento di argomento
  • Una ragazza di buona volontà ➜ complemento di qualità
  • Una memoria di 50 megabyte ➜  complemento di  peso o materia
  • Piango di dolore ➜  complemento di causa – Muoio di sonno, muoio di fame
  • Tardo di comprendonio ➜  complemento di limitazione
  • Questa connessione è più veloce dell’altra ➜  complemento di paragone, lui è più bravo di me;
  • Ti serva di esempio per la prossima volta ➜ complemento di fine o scopo
  • Esco di casa ➜ complemento di moto da luogo – Vado di là ⇒ ATTENZIONE: esco DA LAVORO, esco DA SCUOLA, esco DALL’UFFICIO, esco DALL’OSPEDALE;

ECCEZIONE

VERBO USCIRE + DI + CASA

-Esco di casa

VERBO USCIRE + DA + LAVORO, SCUOLA, PALESTRA

-Esco da lavoro

VERBO USCIRE + DALL’+ UFFICIO, OSPEDALE

-Esco dall’ufficio

VERBO USCIRE + DAL + NEGOZIO, SUPERMERCATO, DENTISTA, DOTTORE

-Esco dal negozio

  • Di qui non si può passare   ➜  complemento di moto per luogo
  • Matteo è di là ➜  complemento di stato in luogo  ➜ (dove si trova Matteo? Dov’è Matteo?)
  • Procede di buon passo ➜  complemento di modo o maniera
  • La piscina riapre d’estate ➜ complemento di tempo determinato

ATTENZIONE

D’ESTATE

D’INVERNO

IN PRIMAVERA

IN AUTUNNO

  • Sara ha iniziato un corso di 2 anni ➜  complemento di tempo
  • Ungete la padella di burro ➜ complemento di mezzo o strumento

LA PREPOSIZIONE DI ESPRIME POSSESSO

verbo ESSERE + DI + nome del possessore

-Questa maglietta è di Gianni;

-Il libro è di Giuseppe;

-Il foglio blu è di Luisa.


  • Connette due frasi distinte:

  1. Dice di stare molto male;
  2. Ti prego di venire qua, subito;
  3. Una donna degna di essere amata;
  4. Andrei in capo al mondo, pur di stare con lei.

⇒ RICORDA: VERBO + DI + VERBO ALL’INFINITO

  • Ho paura di non essere pronto;
  • Noi siamo sicuri di avere detto la verità;
  • Ho voglia di mangiare una pizza.

AD esempio

formula usata per introdurre un esempio

-La lingua italiana ha una grammatica molto ricca, ci sono molte cose da imparare, ad esempio le preposizioni.

PER esempio

formula usata per introdurre un esempio

-La lingua italiana ha una grammatica molto ricca, ci sono molte cose da imparare, per esempio le preposizioni.

DI esempio

-Hai combinato un guaio, ti serva di esempio.

DI ESEMPIO O DA ESEMPIO? LA FORMA CORRETTA È CON LA PREPOSIZIONE DI: DI ESEMPIO.


Lo sapevi?

Sapevi che la preposizione DI + il verbo VEDERE ⇒ vuol dire = badare, cercare di fare o non fare qualcosa.


Laboratorio di lettura

LEGGI IL TESTO

“D’estate…”

D’estate mi sento sempre pieno di gioia e sono felice di andare in Sardegna. D’estate cambia completamente la mia vita. Finalmente lavoro soltanto dalle 10 alle 12 e poi di pomeriggio e di sera sono libero. Ma questo solo per il mese di giugno. Poi finalmente durante i mesi di luglio e agosto non lavoro e parto per la Sardegna dove mia moglie e io abbiamo una fantastica casetta di legno in un villaggio turistico. La nostra casetta di legno è fantastica. Molto piccola ma fantastica.

È una piccola casa con tre stanze, una cucina e un bagno e una piccola terrazza che si affaccia sul mare di Castelsardo. I miei amici dicono che sia una casa davvero piccola, allora io dico loro: “pochi di voi capiscono“. Una casa di legno, piccola, sul mare, fatta apposta per rilassarmi, lontano dalla città, dal lavoro, dal caos… da tutto.


Pratichiamo!

This quiz is for logged in users only.



 

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.